Dal 16 Ottobre 2012 al 04 Novembre 2012

Kramer contro Kramer

Daniele Pecci - Federica De Martino

di Avery Corman
Regia di Patrick Rossi Gastaldi

Per quanto richiami le situazioni più fatidiche del film, la commedia “Kramer contro Kramer” è un lavoro del tutto originale e non un suo derivato. Scritta da Avery Corman, già autore del romanzo da cui era stato tratto il celebre film di Robert Benton del 1979 (vincitore di numerosi Oscar) con Dustin Hoffman e Meryl Streep, tratta un argomento ancora di grande attualità: quello dell’emancipazione femminile. Una giovane donna è costretta a dedicare tutta la sua esistenza al figlioletto senza che il marito comprenda le ragioni del suo disagio. Siamo in una moderna New York e la donna si sente frustrata e intrappolata in una vita che non le consente di realizzarsi. Così prende la decisione di lasciare il marito e clamorosamente di liberarsi anche del bambino. L’uomo, costretto ad occuparsi del piccolo, in una metamorfosi che ha tutto il sapore della sfida, trova non solo un nuovo rapporto con suo figlio, ma anche una dimensione di se stesso che prima ignorava. La seconda parte del racconto vede il ritorno della moglie che, raggiunto un equilibrio, reclama i suoi diritti di madre rivelandosi per il marito una nemica che vuole sottrargli il figlio. Come molte altre coppie divorziate anche questa finisce dunque davanti a un giudice e ciascuno dei due ex coniugi perora la sua causa. Sembra a questo punto che la ragione sia tutta – per una volta - dalla parte dell'uomo. Ma le cose stanno davvero così? La commedia imposta un avvincente dibattito in cui tutti si possono identificare e in cui, come nella vita, è molto azzardato dire chi ha torto e chi ha ragione. A raccogliere la sfida di un racconto emotivamente complesso sono, con forza e sensibilità, Daniele Pecci e Federica Di Martino, senza dimenticare la bella prova del piccolo Francesco Borgese. La regia è affidata a Patrick Rossi Gastaldi.