10 Febbraio 2018

ALADIN

Regia Michele Visone
Direzione artistica Maurizio Colombi
Coreografie Claudia Pari e Mattia Ferretti
Direzione vocale Martha Rossi
Design scenografico Giuseppe Di Falco

Quando si parla di desideri, a tutti viene in mente un piccolo ladruncolo di nome Aladin, che nel mercato di Agrabha, tutti i giorni, ne combina di cotte e di crude, e proprio per questo, va a finire in galera. E' lì, dentro le mura della vecchia prigione, che scova un'antica lampada ad olio. Sfregandola, con grande sorpresa, incredulo, si ritrova accanto un Genio, simpatico e chiacchierone che gli dà la possibilità di avvicinare la donna di cui è follemente innamorato, la principessa Jasmine, tenuta sotto controllo dal cattivo Gran Visir di suo padre, il Sultano. Ma l'amore, la generosità e l'intelligenza di Aladin, con la complicità dell'amico Genio, portano a compimento i famosi tre desideri di una leggenda che nella nostra storia, tra canzoni, danze e gag esilaranti, diventa realtà.